1

Dopo la quarantena, il crowdfunding è al servizio della rigenerazione di territori e comunità

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su Il sole24ore.

Dal basso e per le comunità: la rigenerazione dei territori riparte dal crowdfunding. In questi mesi si stanno moltiplicando le campagne online di raccolta fondi a favore della collettività, dopo i mesi del lockdown e della recessione: i temi predominanti sono il contrasto alla povertà educativa, accentuata dalla pandemia, il sostegno a progetti educativi e sociali per i più giovani, la rigenerazione dei territori rurali con il sostegno alle cooperative di comunità, la riduzione della povertà economica e sociale delle famiglie attraverso le opportunità sportive per i più piccoli.

Durante i mesi di lockdown, la chiusura delle scuole e l’impossibilità a svolgere attività aggregative hanno contribuito ad accrescere la solitudine e l’isolamento di bambini, bambine, ragazzi e ragazze più fragili e vulnerabili. Per questo Banca Etica ed Etica Sgr hanno scelto di sostenere – attraverso un bando dedicato su Produzioni dal Basso – progetti innovativi in ambito educativo e culturale rivolti a minori in difficoltà di età compresa tra i 3 e i 18 anni.