“Una delle conseguenze della globalizzazione (culturale e commerciale) è quella di aver fatto risorgere l’importanza della dimensione territoriale e comunitaria: oggi sono i territori, i quartieri e le periferie, i luoghi privilegiati dove si sperimentano le innovazioni sociali da cui provengono gli impulsi più significativi allo sviluppo e al benessere. Mai come adesso la creazione di valore si gioca a livello territoriale e il destino delle imprese è legato a quello del contesto in cui operano. E allora il Genius Loci (il talento del luogo), che esplicita le radici culturali attraverso cui un Paese, una regione, un luogo, ma anche un’azienda
plasmano la propria identità, e la “biodiversità” della dimensione locale sono punti di forza da preservare e valorizzare. Ma come possono convivere con la dimensione più ampia della globalità?”

Queste sono le parole che ha usato Bookcity per introdurre ‘Il valore del locale‘, l’incontro organizzato da Egea Editore e moderato da cheFare per presentare 3 libri: Dove. La dimensione del luogo che ricompone impresa e società di Paolo Venturi e Flaviano Zandonai, Il Bello del Mondo di Francesco Morace e Provincia non Periferie di Paolo Manfredi.

L’incontro vedrà la presenza di Paolo Manfredi, Francesco Morace, Paolo Venturi, Flaviano Zandonai e Bertram Niessen ed è a ingresso completamente gratuito.

domenica 17 novembre alle ore 14

3 libri per una nuova mentalità locale — le presentazioni di Egea con cheFare a Bookcity

Borsa Italiana (Sala Gialla), Piazza degli Affari 6 - Milano

“Una delle conseguenze della globalizzazione (culturale e commerciale) è quella di aver fatto risorgere l’importanza della dimensione territoriale e comunitaria: oggi sono i territori, i quartieri e le periferie, i luoghi privilegiati dove si sperimentano le innovazioni sociali da cui provengono gli impulsi più significativi allo sviluppo e al benessere. Mai come adesso la creazione di valore si gioca a livello territoriale e il destino delle imprese è legato a quello del contesto in cui operano. E allora il Genius Loci (il talento del luogo), che esplicita le radici culturali attraverso cui un Paese, una regione, un luogo, ma anche un’azienda
plasmano la propria identità, e la “biodiversità” della dimensione locale sono punti di forza da preservare e valorizzare. Ma come possono convivere con la dimensione più ampia della globalità?”

Queste sono le parole che ha usato Bookcity per introdurre ‘Il valore del locale‘, l’incontro organizzato da Egea Editore e moderato da cheFare per presentare 3 libri: Dove. La dimensione del luogo che ricompone impresa e società di Paolo Venturi e Flaviano Zandonai, Il Bello del Mondo di Francesco Morace e Provincia non Periferie di Paolo Manfredi.

L’incontro vedrà la presenza di Paolo Manfredi, Francesco Morace, Paolo Venturi, Flaviano Zandonai e Bertram Niessen ed è a ingresso completamente gratuito.

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

laCall to Action

Compila il questionario

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Chi ha fermato Torino? Storia di una città che racconta l’Italia intera

19 Giugno 2020
moschee

Moschee aperte: un laboratorio sulla convivenza

10 Febbraio 2016

Cos’è l’innovazione culturale? Se ne parla a Palermo – di Michele Dantini

14 Ottobre 2014