Giovedì 29 settembre dalle 17.00 alle 18.30 l’evento di presentazione della piattaforma collaborativa per la digitalizzazione e la divulgazione del patrimonio culturale dell’Istituto dei Ciechi di Milano.

“Se si dovesse pensare ad un’immagine in grado di restituire la natura di un archivio sarebbe più adatta quella della mappa rispetto a quella dello scaffale espositivo. Negli archivi i documenti e gli oggetti si parlano, interagiscono, portano tracce di un dialogo con il mondo che ha dato loro origine e che ha, con un grado maggiore o minore di spontaneità, scelto di conservarli.”

Il patrimonio dell’Istituto dei Ciechi custodisce documenti storici, quadri, fotografie, strumenti per la didattica tiflologica o manufatti realizzati dagli alunni dell’istituto nel corso del ‘900. L’eterogeneità del materiale presente all’Istituto dei Ciechi è stato il vero valore aggiunto del progetto Archivio Meraviglioso che ha permesso di spaziare, sperimentare, rinnovare parte del patrimonio conservato. 

Archivio Meraviglioso è stato un esercizio di co-progettazione tra Fondazione Istituto dei ciechi, cheFare, Wikimedia, Calibro, Archivio di Stato di Milano e ICAS94 per ripensare gli archivi oggi con il contributo di Fondazione Cariplo

Ne è emerso un mosaico,  una mappa, un percorso di valorizzazione attraverso lo sviluppo di una piattaforma digitale che permetterà agli utenti di scoprire la storia dell’Istituto dei Ciechi e una parte del materiale edito a stampa del suo archivio storico, rilasciato per l’occasione in libera consultazione, su Wikisource e Internet Archive. Attraverso le visualizzazioni interattive l’utente potrà esplorare l’archivio fotografico, la quadreria dei Benefattori, i bollettini a stampa del “Buon Cuore” e il patrimonio tecnico scientifico dell’istituto consentendo di mettere in luce i diversi aspetti della storia dell’Istituto, l’evoluzione della didattica per persone non vedenti e il rapporto con la città di Milano.

L’evento finale vuole presentare i risultati di questo percorso progettuale, la piattaforma collaborativa ed offrire una riflessione su come il mondo degli archivi sta cambiando e sull’importanza degli stessi.

Interverranno all’incontro di giovedì 29 settembre: Enrica Panzeri archivista e Melissa Tondi, conservatore museale Fondazione Istituto dei Ciechi di Milano Onlus, Marilù Manta di chefare, Marco Chemello e Guido Baratta di Wikimedia, Giorgio Uboldi e Matteo Azzi dello studio di design Calibro e l’archivista Marcello Seregni docente del Centro Sperimentale di Cinematografia.

L’ingresso è libero e gratuito fino ad esaurimento posti

 

Archivio Meraviglioso è un progetto sviluppato da Fondazione Istituto dei Ciechi con cheFare e Wikimedia Italia, in collaborazione con Calibro, Archivio di Stato e ICAS94 e con il contributo di Fondazione Cariplo.

archivio meraviglioso evento presentazione

Giovedì 29 settembre

Archivio Meraviglioso: istruzioni per una sperimentazione sul patrimonio culturale

Fondazione Istituto dei Ciechi, Aula Tocca e impara, via Vivaio, 7 (piano 2) Milano

Giovedì 29 settembre dalle 17.00 alle 18.30 l’evento di presentazione della piattaforma collaborativa per la digitalizzazione e la divulgazione del patrimonio culturale dell’Istituto dei Ciechi di Milano.

“Se si dovesse pensare ad un’immagine in grado di restituire la natura di un archivio sarebbe più adatta quella della mappa rispetto a quella dello scaffale espositivo. Negli archivi i documenti e gli oggetti si parlano, interagiscono, portano tracce di un dialogo con il mondo che ha dato loro origine e che ha, con un grado maggiore o minore di spontaneità, scelto di conservarli.”

Il patrimonio dell’Istituto dei Ciechi custodisce documenti storici, quadri, fotografie, strumenti per la didattica tiflologica o manufatti realizzati dagli alunni dell’istituto nel corso del ‘900. L’eterogeneità del materiale presente all’Istituto dei Ciechi è stato il vero valore aggiunto del progetto Archivio Meraviglioso che ha permesso di spaziare, sperimentare, rinnovare parte del patrimonio conservato. 

Archivio Meraviglioso è stato un esercizio di co-progettazione tra Fondazione Istituto dei ciechi, cheFare, Wikimedia, Calibro, Archivio di Stato di Milano e ICAS94 per ripensare gli archivi oggi con il contributo di Fondazione Cariplo

Ne è emerso un mosaico,  una mappa, un percorso di valorizzazione attraverso lo sviluppo di una piattaforma digitale che permetterà agli utenti di scoprire la storia dell’Istituto dei Ciechi e una parte del materiale edito a stampa del suo archivio storico, rilasciato per l’occasione in libera consultazione, su Wikisource e Internet Archive. Attraverso le visualizzazioni interattive l’utente potrà esplorare l’archivio fotografico, la quadreria dei Benefattori, i bollettini a stampa del “Buon Cuore” e il patrimonio tecnico scientifico dell’istituto consentendo di mettere in luce i diversi aspetti della storia dell’Istituto, l’evoluzione della didattica per persone non vedenti e il rapporto con la città di Milano.

L’evento finale vuole presentare i risultati di questo percorso progettuale, la piattaforma collaborativa ed offrire una riflessione su come il mondo degli archivi sta cambiando e sull’importanza degli stessi.

Interverranno all’incontro di giovedì 29 settembre: Enrica Panzeri archivista e Melissa Tondi, conservatore museale Fondazione Istituto dei Ciechi di Milano Onlus, Marilù Manta di chefare, Marco Chemello e Guido Baratta di Wikimedia, Giorgio Uboldi e Matteo Azzi dello studio di design Calibro e l’archivista Marcello Seregni docente del Centro Sperimentale di Cinematografia.

L’ingresso è libero e gratuito fino ad esaurimento posti

 

Archivio Meraviglioso è un progetto sviluppato da Fondazione Istituto dei Ciechi con cheFare e Wikimedia Italia, in collaborazione con Calibro, Archivio di Stato e ICAS94 e con il contributo di Fondazione Cariplo.

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Cos’è cheFare?

Scopri i nostri progetti

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Archivio Meraviglioso. Il reportage fotografico all’Istituto dei Ciechi di Milano

29 Settembre 2022

Una vita dai margini, la musica di Alberto Mozzati

27 Luglio 2022

Liberi dalla paura di muoversi, la storia di Luigi Zibecchi

6 Luglio 2022