Mercoledì 3 maggio 2017, dalle 11.30 alle 13.00, Bertram Niessen sarà all’Accademia Carrara di Bergamo per un incontro sui sistemi editoriali multimediali a cavallo tra carta e digitale, nell’ambito del Corso di Sistemi Editoriali per l’Arte tenuto da Marco Mancuso.

L’incontro è aperto al pubblico e a tutti gli studenti dell’Accademia, di tutte le scuole e gli anni.
Un’occasione unica per comprendere come funzionano i sistemi editoriali ibridi: quello di Marco Mancuso è il primo corso accademico in Italia su questo tema, e lo affronta insieme ai protagonisti della scena artistica, culturale ed editoriale indipendente del nostro paese.

Bertram Niessen, direttore scientifico di cheFare, ha un punto di osservazione privilegiato su questo panorama. Oltre al suo lavoro accademico e giornalistico sui temi legati all’economia della cultura, ha coltivato, grazie al bando cheFare, una conoscenza diretta delle realtà culturali dal basso che operano in Italia negli ultimi anni: i progetti che dal 2012 hanno partecipato alle 3 edizioni del bando sono più di 1800. La loro partecipazione è stato solo il primo passo nella costruzione delle relazioni alla base di una rete che unisce tra loro queste realtà e cheFare, sia attraverso incontri dal vivo sia nel digitale.

Al pomeriggio, dalle 14.00, è in programma anche il laboratorio di Web Publishing (WordPress e HTML5) condotto da Andrea Cognini. Specialista nel front end development, ha una profonda passione per la user experience e l’interaction design.

 


Immagine: Flickr, Richard Eriksson

chefare bergamo

Mercoledì 3 maggio 2017

cheFare, Bergamo. Sistemi editoriali per l’arte

Mercoledì 3 maggio 2017, dalle 11.30 alle 13.00, Bertram Niessen sarà all’Accademia Carrara di Bergamo per un incontro sui sistemi editoriali multimediali a cavallo tra carta e digitale, nell’ambito del Corso di Sistemi Editoriali per l’Arte tenuto da Marco Mancuso.

L’incontro è aperto al pubblico e a tutti gli studenti dell’Accademia, di tutte le scuole e gli anni.
Un’occasione unica per comprendere come funzionano i sistemi editoriali ibridi: quello di Marco Mancuso è il primo corso accademico in Italia su questo tema, e lo affronta insieme ai protagonisti della scena artistica, culturale ed editoriale indipendente del nostro paese.

Bertram Niessen, direttore scientifico di cheFare, ha un punto di osservazione privilegiato su questo panorama. Oltre al suo lavoro accademico e giornalistico sui temi legati all’economia della cultura, ha coltivato, grazie al bando cheFare, una conoscenza diretta delle realtà culturali dal basso che operano in Italia negli ultimi anni: i progetti che dal 2012 hanno partecipato alle 3 edizioni del bando sono più di 1800. La loro partecipazione è stato solo il primo passo nella costruzione delle relazioni alla base di una rete che unisce tra loro queste realtà e cheFare, sia attraverso incontri dal vivo sia nel digitale.

Al pomeriggio, dalle 14.00, è in programma anche il laboratorio di Web Publishing (WordPress e HTML5) condotto da Andrea Cognini. Specialista nel front end development, ha una profonda passione per la user experience e l’interaction design.

 


Immagine: Flickr, Richard Eriksson

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

laCall to Action

Compila il questionario

Potrebbero interessarti anche questi articoli

‘Autodistruzione creatrice’, ovvero il lavoro al tempo di Fiverr

14 Marzo 2019

Tutto quello che avreste voluto sapere sull’Audience Engagement e non solo

23 Gennaio 2019

Tra distopia e resistenza, quel che resta di Internet è ancora molto

20 Aprile 2020