La Scuola di Politica Popolare “Il Terzo Incomodo” in collaborazione con l’Associazione Economia della Cultura e con il finanziamento della Tavola Valdese organizza questo evento per continuare a indagare e a ricercare strumenti per migliorare il nostro presente. L’obiettivo è fornire concetti per comprenderlo e individuare strumenti per cambiarlo.

Si parla di città generativa, fondata sull’esercizio di un potere (collettivo) sul processo di urbanizzazione, e sul diritto (collettivo) a cambiare noi stessi cambiando la città (D. Harvey), dove gli spazi pubblici tendono a configurarsi come beni comuni.

Introduce e modera:

Christian Raimo – Assessore alla cultura Terzo Municipio

Intervengono:

Ascanio Celestini – Attore regista e scrittore

Roberto Covolo – Imprenditore sociale e attivista – Ex Fadda San Vito dei Normanni

Madalina Gavrilescu – Attivista – Movimento per il Diritto all’Abitare

Elisabetta Piccolotti – Responsabile cultura – Segreteria nazionale di Sinistra Italiana

Pietro Valentino – Associazione per l’Economia della Cultura

Valeria Verdolini – Ricercatrice e attivista – CheFare

In presenza: Presso Hangar delle Arti, via Monte Berico 5 (Montesacro), Roma

La registrazione è obbligatoria. Sarà disponibile uno spazio bambini per le famiglie, con animazione.

In streaming dalla pagina Facebook di Grande Come una Città e di LabTV

13 giugno, dalle 18:30

Educare ad un diverso immaginario di città – cheFare in dialogo a La città generativa, spazi pubblici e usi del disordine

Hangar delle Arti, Via Monte Berico, 5

La Scuola di Politica Popolare “Il Terzo Incomodo” in collaborazione con l’Associazione Economia della Cultura e con il finanziamento della Tavola Valdese organizza questo evento per continuare a indagare e a ricercare strumenti per migliorare il nostro presente. L’obiettivo è fornire concetti per comprenderlo e individuare strumenti per cambiarlo.

Si parla di città generativa, fondata sull’esercizio di un potere (collettivo) sul processo di urbanizzazione, e sul diritto (collettivo) a cambiare noi stessi cambiando la città (D. Harvey), dove gli spazi pubblici tendono a configurarsi come beni comuni.

Introduce e modera:

Christian Raimo – Assessore alla cultura Terzo Municipio

Intervengono:

Ascanio Celestini – Attore regista e scrittore

Roberto Covolo – Imprenditore sociale e attivista – Ex Fadda San Vito dei Normanni

Madalina Gavrilescu – Attivista – Movimento per il Diritto all’Abitare

Elisabetta Piccolotti – Responsabile cultura – Segreteria nazionale di Sinistra Italiana

Pietro Valentino – Associazione per l’Economia della Cultura

Valeria Verdolini – Ricercatrice e attivista – CheFare

In presenza: Presso Hangar delle Arti, via Monte Berico 5 (Montesacro), Roma

La registrazione è obbligatoria. Sarà disponibile uno spazio bambini per le famiglie, con animazione.

In streaming dalla pagina Facebook di Grande Come una Città e di LabTV

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Cos’è cheFare?

Scopri i nostri progetti

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Come la tossicodipendenza immobiliare sta stritolando Venezia e ha ucciso la Casa dei Tre Oci

18 Dicembre 2020

Dagli orti di Cascinet all’Ortica parte la rigenerazione di Milano

23 Ottobre 2020

Lo spazio pubblico è sfigurato, una conversazione con Massimo Cacciari e Nadia Urbinati

28 Dicembre 2020