First Step to the Top è il primo evento organizzato dallo European Network for Women Excellence (ENWE), un progetto di costruzione di reti, divulgazione e organizzazione di informazioni su scala europea che ambisce a unire gli sforzi di realtà internazionali impegnate a promuovere la risoluzione del problema del gender gap nei media.

L’incontro si svolgerà il 2 dicembre 2021 a Milano, nella sede dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) di via Rovello 2.

 

Programma

  • Ore 9.30 – 12.30

Le donne nei media europei: dai risultati del Global Media Monitoring Project (GMMP) a strategie per una nuova e più corretta comunicazione

Il GMMP, la più ampia e longeva indagine sulla presenza delle donne nei media a livello mondiale, ha presentato i risultati dell’edizione 2020. Da una lettura approfondita dei dati europei e italiani emerge un’immagine parziale e mortificante della donna. Come possiamo ottenere una rappresentazione più equa e corretta? Come riuscire ad avere sempre più donne competenti nell’informazione?

  • Claudia Padovani, coordinatrice nazionale del GMMP per l’Italia;
  • Monia Azzalini, coordinatrice nazionale del GMMP per l’Italia;
  • Paola Barretta, coordinatrice della Carta di Roma, co-autrice del progetto Voci Senza Frontiere

Modera Paola Rizzi, giornalista

 

  • Ore 14 (Live streaming disponibile)

Parità di genere: a che punto siamo e cosa fare

Saluti istituzionali di:

Silvia Garambois, Presidente, Associazione GiULiA
Federica Vittori, Responsabile Progetti & Empowerment, cheFare

Un panel internazionale per presentare e discutere: Gli ultimi dati del Gender Media Monitoring Project; Sfide e strategie utili per includere più donne esperte nei media; Esperienze di donne esperte nel fare parte di un database della rete di ENWE.

  • Daniele Manca, Vicedirettore, Corriere della Sera, Italia
  • Agnese Pini, Direttrice, La Nazione, Italia
  • Karen Ross, Professoressa di Gender and Media alla Newcastle University, UK, coordinatrice regionale del GMMP per l’Europa, e ambassador di ENWE;

Modera Maria Luisa Villa, giornalista e co-fondatrice di ENWE

 

  • Ore 16 (Live streaming disponibile)

Come promuovere una rete europea di eccellenze femminili

Un panel internazionale per: sensibilizzare e sostenere la parità di genere come gruppo di advocacy; promuovere le esperienze dei database di donne esperte già esistenti; comunicare al meglio i progetti e le iniziative di advocacy;

  • Julia Heres Garcia, project manager di Gender Expertes (rappresentante del database Les Expertes);
  • Simona Isler, Head of Gender Equality in Research Funding allo Swiss National Science Foundation (rappresentante del database AcademiaNet);
  • Luisella Seveso, giornalista e co-fondatrice di ENWE (rappresentante del database 100esperte);
  • Nicoletta Vittadini, Professoressa Associata, Sociologia dei processi culturali e comunicativi, Università Cattolica di Milano

 

 

Per prenotarti clicca QUI

L’ingresso è gratuito, previa prenotazione, e necessita di Green Pass valido.

Gli appuntamenti saranno trasmessi anche in diretta streaming, in italiano e inglese con traduzione simultanea, sul sito di ENWE.

2 dicembre, dalle 9.30

GiULiA e cheFare per ENWE – il progetto di rete europea contro il gender gap nei Media

Sede dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), Via Rovello 2, Milano

First Step to the Top è il primo evento organizzato dallo European Network for Women Excellence (ENWE), un progetto di costruzione di reti, divulgazione e organizzazione di informazioni su scala europea che ambisce a unire gli sforzi di realtà internazionali impegnate a promuovere la risoluzione del problema del gender gap nei media.

L’incontro si svolgerà il 2 dicembre 2021 a Milano, nella sede dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) di via Rovello 2.

 

Programma

  • Ore 9.30 – 12.30

Le donne nei media europei: dai risultati del Global Media Monitoring Project (GMMP) a strategie per una nuova e più corretta comunicazione

Il GMMP, la più ampia e longeva indagine sulla presenza delle donne nei media a livello mondiale, ha presentato i risultati dell’edizione 2020. Da una lettura approfondita dei dati europei e italiani emerge un’immagine parziale e mortificante della donna. Come possiamo ottenere una rappresentazione più equa e corretta? Come riuscire ad avere sempre più donne competenti nell’informazione?

  • Claudia Padovani, coordinatrice nazionale del GMMP per l’Italia;
  • Monia Azzalini, coordinatrice nazionale del GMMP per l’Italia;
  • Paola Barretta, coordinatrice della Carta di Roma, co-autrice del progetto Voci Senza Frontiere

Modera Paola Rizzi, giornalista

 

  • Ore 14 (Live streaming disponibile)

Parità di genere: a che punto siamo e cosa fare

Saluti istituzionali di:

Silvia Garambois, Presidente, Associazione GiULiA
Federica Vittori, Responsabile Progetti & Empowerment, cheFare

Un panel internazionale per presentare e discutere: Gli ultimi dati del Gender Media Monitoring Project; Sfide e strategie utili per includere più donne esperte nei media; Esperienze di donne esperte nel fare parte di un database della rete di ENWE.

  • Daniele Manca, Vicedirettore, Corriere della Sera, Italia
  • Agnese Pini, Direttrice, La Nazione, Italia
  • Karen Ross, Professoressa di Gender and Media alla Newcastle University, UK, coordinatrice regionale del GMMP per l’Europa, e ambassador di ENWE;

Modera Maria Luisa Villa, giornalista e co-fondatrice di ENWE

 

  • Ore 16 (Live streaming disponibile)

Come promuovere una rete europea di eccellenze femminili

Un panel internazionale per: sensibilizzare e sostenere la parità di genere come gruppo di advocacy; promuovere le esperienze dei database di donne esperte già esistenti; comunicare al meglio i progetti e le iniziative di advocacy;

  • Julia Heres Garcia, project manager di Gender Expertes (rappresentante del database Les Expertes);
  • Simona Isler, Head of Gender Equality in Research Funding allo Swiss National Science Foundation (rappresentante del database AcademiaNet);
  • Luisella Seveso, giornalista e co-fondatrice di ENWE (rappresentante del database 100esperte);
  • Nicoletta Vittadini, Professoressa Associata, Sociologia dei processi culturali e comunicativi, Università Cattolica di Milano

 

 

Per prenotarti clicca QUI

L’ingresso è gratuito, previa prenotazione, e necessita di Green Pass valido.

Gli appuntamenti saranno trasmessi anche in diretta streaming, in italiano e inglese con traduzione simultanea, sul sito di ENWE.

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Ti piace cheFare?

Seguici su Facebook!

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Stiamo creando un database europeo per combattere il gender gap nei media

5 Luglio 2019