Martedì 22 novembre a Bologna cheFare organizza assieme a ENWE – European Network for Women Excellence e GiULiA un evento per la promozione delle competenze femminili in Europa. 

Sfide, dati, strumenti ed esperienze a confronto per una rappresentazione più corretta e adeguata delle donne nei media e non solo. A tre anni dal lancio, la rete europea di database di esperte ENWE – European Network for Women Excellence organizza, assieme a cheFare e GiULia, l’evento “Le competenze femminili per una nuova Europa” sulla visibilità delle donne nell’informazione, che si terrà martedì 22 novembre, dalle ore 14.00 alle ore 17.00, presso la Sala Marco Biagi di Bologna, nell’ambito del Festival della Cultura Tecnica, con il supporto di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e con il patrocinio del Comitato del Quartiere Santo Stefano di Bologna e della Fondazione Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna.

PROGRAMMA

I media e la valorizzazione delle competenze femminili con Agnese Pini (giornalista, direttrice responsabile Il Giorno, La Nazione, il Resto del Carlino e QN Quotidiano Nazionale)

Saluti di Rosa Maria Amorevole (presidente Quartiere Santo Stefano) e Silvestro Ramunno (giornalista, presidente Odg Emilia-Romagna)

Cosa ci dicono i dati GMMP (Global Media Monitoring Project) con Monia Azzalini (Osservatorio di Pavia – coordinatrice per l’Italia GMMP)

Progetto ENWE: una rete europea di database al femminile con Luisella Seveso (giornalista, associazione GiULiA, ENWE)

Presentazione database europei ENWE: AcademiaNet, Agenda d’Expertes, Les Expertes; 100esperte, il database italiano per i media presentato da Maria Luisa Villa (giornalista, associazione GiULiA)

Il valore delle donne nell’economia europea con Marcella Corsi (Economista, docente all’Università di Roma La Sapienza)

Modera l’incontro Paola Rizzi (giornalista, associazione GiULiA, ENWE)

 

Ci si prenota qui

Martedì 22 novembre

Le competenze femminili per una nuova Europa

Martedì 22 novembre a Bologna cheFare organizza assieme a ENWE – European Network for Women Excellence e GiULiA un evento per la promozione delle competenze femminili in Europa. 

Sfide, dati, strumenti ed esperienze a confronto per una rappresentazione più corretta e adeguata delle donne nei media e non solo. A tre anni dal lancio, la rete europea di database di esperte ENWE – European Network for Women Excellence organizza, assieme a cheFare e GiULia, l’evento “Le competenze femminili per una nuova Europa” sulla visibilità delle donne nell’informazione, che si terrà martedì 22 novembre, dalle ore 14.00 alle ore 17.00, presso la Sala Marco Biagi di Bologna, nell’ambito del Festival della Cultura Tecnica, con il supporto di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e con il patrocinio del Comitato del Quartiere Santo Stefano di Bologna e della Fondazione Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna.

PROGRAMMA

I media e la valorizzazione delle competenze femminili con Agnese Pini (giornalista, direttrice responsabile Il Giorno, La Nazione, il Resto del Carlino e QN Quotidiano Nazionale)

Saluti di Rosa Maria Amorevole (presidente Quartiere Santo Stefano) e Silvestro Ramunno (giornalista, presidente Odg Emilia-Romagna)

Cosa ci dicono i dati GMMP (Global Media Monitoring Project) con Monia Azzalini (Osservatorio di Pavia – coordinatrice per l’Italia GMMP)

Progetto ENWE: una rete europea di database al femminile con Luisella Seveso (giornalista, associazione GiULiA, ENWE)

Presentazione database europei ENWE: AcademiaNet, Agenda d’Expertes, Les Expertes; 100esperte, il database italiano per i media presentato da Maria Luisa Villa (giornalista, associazione GiULiA)

Il valore delle donne nell’economia europea con Marcella Corsi (Economista, docente all’Università di Roma La Sapienza)

Modera l’incontro Paola Rizzi (giornalista, associazione GiULiA, ENWE)

 

Ci si prenota qui

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Scopri laGuida

Scopri il sito

Potrebbero interessarti anche questi articoli

I limiti normativi alla pratica artistica: il caso del Teatro della Contraddizione

14 Luglio 2020

Come, dal basso, emergono cultura e città — il direttore di cheFare a Differenze in Comune

19 Gennaio 2020
economia creativa

Il paradosso dell’economia creativa

22 Giugno 2017