Grazie al Bando Toscanaincontemporanea2020, promosso dal Centro Pecci di Prato e Regione Toscana, Casermarcheologica a Sansepolcro e cheFare, Agenzia per la trasformazione culturale, hanno curato il progetto QUASAR, LAMPI PROFONDI DA CASERMARCHEOLOGICA, un ciclo di tre residenze per la scrittrice romana Eleonora Marangoni e la fotografa fiorentina Silvia Noferi.
Le artiste hanno vissuto e raccontato la vita del centro culturale CasermArcheologica attraverso un reportage sia narrativo che fotografico, pubblicato on line sulla rivista cheFare e sul blog dedicato nel sito di Casermarcheologica.
Emerge un racconto della produzione culturale e artistica di CasermArcheologica e di come vengono attivati i diversi processi di partecipazione; le artiste si sono immerse nelle sale e nell’atmosfera della Ex Caserma e hanno conosciuto i protagonisti della comunità locale, comprendendo aspetti rilevanti dell’impatto che il processo di rigenerazione a base culturale di CasermArcheologica ha sul contesto in cui si inserisce.
Venerdì 27 Novembre alle ore 17.30 i protagonisti del progetto raccontano e condividono gli esiti del percorso. Insieme agli ospiti si condivideranno gli esiti del progetto Quasar e si rifletterà sulla narrazione dei nuovi centri culturali e sull’immaginario pubblico che sta maturando intorno ad essi.
Si potrà partecipare cliccando su PARTECIPA

27 novembre, dalle 17:30

QUASAR – cheFare e CasermArcheologica in dialogo sulla narrazione dei nuovi centri culturali

Grazie al Bando Toscanaincontemporanea2020, promosso dal Centro Pecci di Prato e Regione Toscana, Casermarcheologica a Sansepolcro e cheFare, Agenzia per la trasformazione culturale, hanno curato il progetto QUASAR, LAMPI PROFONDI DA CASERMARCHEOLOGICA, un ciclo di tre residenze per la scrittrice romana Eleonora Marangoni e la fotografa fiorentina Silvia Noferi.
Le artiste hanno vissuto e raccontato la vita del centro culturale CasermArcheologica attraverso un reportage sia narrativo che fotografico, pubblicato on line sulla rivista cheFare e sul blog dedicato nel sito di Casermarcheologica.
Emerge un racconto della produzione culturale e artistica di CasermArcheologica e di come vengono attivati i diversi processi di partecipazione; le artiste si sono immerse nelle sale e nell’atmosfera della Ex Caserma e hanno conosciuto i protagonisti della comunità locale, comprendendo aspetti rilevanti dell’impatto che il processo di rigenerazione a base culturale di CasermArcheologica ha sul contesto in cui si inserisce.
Venerdì 27 Novembre alle ore 17.30 i protagonisti del progetto raccontano e condividono gli esiti del percorso. Insieme agli ospiti si condivideranno gli esiti del progetto Quasar e si rifletterà sulla narrazione dei nuovi centri culturali e sull’immaginario pubblico che sta maturando intorno ad essi.
Si potrà partecipare cliccando su PARTECIPA

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

laCall to Action

Compila il questionario

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Le stanze del tempo

Facce da Caserma – I volti che abitano CasermArcheologica

Scopri l’opening di Il Diritto al Silenzio a CasermArcheologica