Federico Nejrotti, responsabile delle comunicazioni di cheFare, partecipa insieme alla ricercatrice Francesca Lagioia e al musicista Francesco d’Abbraccio all’incontro Before Baum/Intelligenza artificiale e creatività che si terrà mercoledì 5 giugno a partire dalle 10 allo Spazio Baumhaus 25/2, a pochi giorni dall’inizio ufficiale del Baum Festival.

All’incontro seguiranno presentazione e AV live set di “Adversiarial Feelings”, prima opera, uscita per Krisis Publishing, di Lorem, il progetto sull’intelligenza artificiale e l’interazione uomo-macchina di Francesco d’Abbraccio.

L’incontro è promosso da BIAS per indagare l’impatto dell’Intelligenza Artificiale sulle modalità e possibilità di produzione creativa e sul significato stesso di creatività.

Cosa sanno fare le macchine? Come possono imparare e competere con gli esseri umani anche su ciò che pensiamo essere una nostra prerogativa esclusiva?

Un appuntamento divulgativo e performativo per provare a scardinare percezioni falsate, paure e ipotesi oscure sulla più importante trasformazione tecnologica di questa epoca.

Per i dettagli vai all’evento Facebook 

 

intelligenza-artificiale-e-creativita-nejrotti

Mercoledì 5 giugno 2019 h.19.00

Intelligenza artificiale e creatività: talk a Bologna allo Spazio Baumhaus 25/2 con Federico Nejrotti

Spazio Baumhaus 25/2
Parco del dopolavoro ferroviario
piano superiore del Bar Kinotto
Via Serlio, 25/2
Bologna

Federico Nejrotti, responsabile delle comunicazioni di cheFare, partecipa insieme alla ricercatrice Francesca Lagioia e al musicista Francesco d’Abbraccio all’incontro Before Baum/Intelligenza artificiale e creatività che si terrà mercoledì 5 giugno a partire dalle 10 allo Spazio Baumhaus 25/2, a pochi giorni dall’inizio ufficiale del Baum Festival.

All’incontro seguiranno presentazione e AV live set di “Adversiarial Feelings”, prima opera, uscita per Krisis Publishing, di Lorem, il progetto sull’intelligenza artificiale e l’interazione uomo-macchina di Francesco d’Abbraccio.

L’incontro è promosso da BIAS per indagare l’impatto dell’Intelligenza Artificiale sulle modalità e possibilità di produzione creativa e sul significato stesso di creatività.

Cosa sanno fare le macchine? Come possono imparare e competere con gli esseri umani anche su ciò che pensiamo essere una nostra prerogativa esclusiva?

Un appuntamento divulgativo e performativo per provare a scardinare percezioni falsate, paure e ipotesi oscure sulla più importante trasformazione tecnologica di questa epoca.

Per i dettagli vai all’evento Facebook 

 

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

laCall to Action

Compila il questionario

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Libertà di controllo al tempo di internet

3 Marzo 2015

Per una scuola includente

11 Maggio 2015

Il fermento delle città intermedie: l’Italia policentrica

6 Febbraio 2020