Cambiare il mondo è diventata la parola d’ordine di una nuova generazione, ma come e in che direzione?

In Changemaker? Il futuro industrioso dell’economia digitale (Luca Sossella Editore in collaborazione con cheFare), Adam Arvidsson analizza e osserva i changemaker, ossia coloro che ci traghetteranno in questa transizione, e ci mostra i legami invisibili che uniscono le nostre periferie con le baraccopoli globali, i coworking, le startup sociali, le aree rurali e le università mondiali, e che agiscono attraverso sistemi peer-to-peer, reti digitali e informali.

Un’esperienza che è già esistita in passato e che accompagnò la transizione verso il capitalismo industriale in Occidente, ma qual è la nuova “vocazione divina” che spinge la modernità industriosa verso il cambiamento?

Ne parleranno l’autore Adam Arvidsson, professore di Scienze Sociali all’Università Federico II di Napoli, e Tiziano Bonini, professore associato in media studies all’Università degli Studi di Siena, durante la presentazione del libro che si terrà domenica 13 settembre, dalle 18.30 alle 20.00, durante il Resilienze Festival a Bologna.

Scopri l’evento su Facebook.

Domenica 13 settembre, dalle 18.30 alle 20.00

Un piano per cambiare il mondo: Changemaker? al Resilienze Festival

Cambiare il mondo è diventata la parola d’ordine di una nuova generazione, ma come e in che direzione?

In Changemaker? Il futuro industrioso dell’economia digitale (Luca Sossella Editore in collaborazione con cheFare), Adam Arvidsson analizza e osserva i changemaker, ossia coloro che ci traghetteranno in questa transizione, e ci mostra i legami invisibili che uniscono le nostre periferie con le baraccopoli globali, i coworking, le startup sociali, le aree rurali e le università mondiali, e che agiscono attraverso sistemi peer-to-peer, reti digitali e informali.

Un’esperienza che è già esistita in passato e che accompagnò la transizione verso il capitalismo industriale in Occidente, ma qual è la nuova “vocazione divina” che spinge la modernità industriosa verso il cambiamento?

Ne parleranno l’autore Adam Arvidsson, professore di Scienze Sociali all’Università Federico II di Napoli, e Tiziano Bonini, professore associato in media studies all’Università degli Studi di Siena, durante la presentazione del libro che si terrà domenica 13 settembre, dalle 18.30 alle 20.00, durante il Resilienze Festival a Bologna.

Scopri l’evento su Facebook.

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Potrebbero interessarti anche questi articoli

periferie

AAA periferie cercasi

18 Dicembre 2015

David Freedberg a Palermo: iconoclastia e iconofilia nell’era digitale, ma manca il digitale

12 Agosto 2020
cultura

Il Re è nudo: lavorare nella cultura

18 Dicembre 2017