Manuela Pacella

Manuela Pacella

Manuela Pacella è nata a Roma nel 1977. Laureata con una tesi monografica su David Tremlett, ha proseguito poi gli studi presso la Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte dell’Università di Siena dove si è diplomata con una tesi in storia della fotografia. Ha lavorato sia presso istituzioni pubbliche come la Galleria Nazionale e l’Istituto nazionale per la grafica sia presso gallerie private.

Sin dal 2007 porta avanti la passione verso l’arte contemporanea, svolgendo l’attività di curatrice indipendente in spazi privati e pubblici e di critica d’arte pubblicando testi su cataloghi di mostre e su riviste di settore. Allo stesso tempo sviluppa l’interesse verso la storia della fotografia delle origini, specializzandosi su argomenti quali il rapporto tra arte e fotografia e la fotografia di famiglia.

In seguito alla mostra Patria Interiore presso la Golden Thread Gallery di Belfast nel 2012 inizia a coltivare un forte interesse verso la storia e l’arte dell’Irlanda del Nord grazie alla partecipazione nel 2013 al corso intensivo curatoriale dell’ICI tenutosi presso il CCA di Derry e alla residenza internazionale presso i Flax Art studios di Belfast.

Come guest curator del MAC di Belfast ha realizzato la mostra Lost in Narration e coordinato il secondo Curatorial Directions focalizzato sull’importanza del testo e della narrazione all’interno del processo curatoriale con laboratori e seminari a Belfast e a Milano.

Nel 2015 e 2016 è stata coordinatrice editoriale di NERO (Roma) e attualmente vive a Graz, in Austria dove cerca di imparare il tedesco e di instaurare un proficuo rapporto di scambio con l’Italia.

Pubblicati da Manuela Pacella

Annalisa Cannito, Copertina del piccolo libro di accompagnamento al lavoro site specific Silence is Violence, 2017. 4th Project Biennial, Konjic.

Project Biennial. Tito’s Bunker

15 giugno 2017

Altri contenuti in arrivo...

Fine dei contenuti

Ops!