Michela Murgia

Michela Murgia

Michela Murgia è una scrittrice sarda. Ha esordito nel 2006 per ISBN con Il mondo deve sapere, diario tragicomico di una telefonista precaria. Paolo Virzì ne ha tratto spunto per girare il film Tutta la vita davanti e David Emmer e Teresa Saponangelo ne hanno portato un omonimo adattamento a teatro. Nel 2008 è uscita per i tipi di Einaudi la guida narrativa Viaggio in Sardegna, undici percorsi nell’isola che non si vede, che offre suggestioni su un’isola sconosciuta alle guide per turisti. Nel 2009 ancora per Einaudi Michela pubblica il romanzo Accabadora, la storia della vecchia Bonaria, della piccola Maria e del loro legame speciale in una Sardegna dove la vita e la morte non sono mai dimensioni individuali. Con questo romanzo vince il premio Dessì, il Super Mondello, il premio Viadana, il premio Alassio, il premio Città di Cuneo e il Super Campiello. Nel 2011 pubblica il saggio teologico Ave Mary. Nel 2012 pubblica il racconto L’incontro e il diario Presente, scritto a otto mani con Giorgio Vasta, Andrea Bajani e Paolo Nori. Dal 2011 Michela è socia onoraria del Coordinamento Teologhe Italiane e collabora per molti periodici e quotidiani. Si trovano suoi contributi nelle antologie: Altre Madri in Questo terribile intricato mondo (Einaudi), Il posto è la notte in Sono come tu mi vuoi (Laterza), Alla pari in Lavoro da morire (Einaudi ET), Spadoneri in Contos (Fandango), A pezzi in Cartas de logu (CUEC), Calo di pressione in Granta Italia n° 1 (Rizzoli), Hanif in Nyx (Arkadia) e in due edizioni della Smemoranda 12mesi. I suoi libri sono tradotti in più di venti lingue.

Pubblicati da Michela Murgia

Lìberos

A piede Lìberos. Il racconto dei vincitori

14 giugno 2013

Altri contenuti in arrivo...

Fine dei contenuti

Ops!