Almanacco > Inediti
5 Settembre 2019

Partecipa a BAGLIORE, il nostro programma di residenze artistiche nei nuovi centri culturali

Scarica l'inedito in PDF!

Per scaricare l’articolo in pdf bisogna essere iscritti alla newsletter di cheFare, completando il campo qui sotto l’iscrizione è automatica.

Inserisci i dati richiesti anche se sei già iscritto e usa un indirizzo email corretto e funzionante: ti manderemo una mail con il link per scaricare il PDF.

Se inserisci il tuo indirizzo mail riceverai la nostra newsletter. Questa è la nostra informativa privacy

[recaptcha size:compact]

L’Italia ha bisogno di una nuova biografia culturale: abbiamo creato 6 residenze artistiche per scriverla e a partire da oggi sono aperte le candidature per partecipare. 

BAGLIORE è il programma di residenze artistiche per scrittrici e scrittori under 35 in 6 nuovi centri culturali in Italia realizzato da cheFare e Il Saggiatore, è stato sviluppato con il sostegno del MiBACT e di SIAE, nell’ambito del programma ‘Per Chi Crea‘.

BAGLIORE permetterà a 6 scrittrici e scrittori residenti in Italia di entrare a far parte di un programma di residenza della durata di 5 mesi composto da workshop, lezioni e da una residenza artistica della durata di 15 giorni. Per la partecipazione al programma di residenza è previsto un contributo di 1.600€ lordi e la copertura delle spese di vitto e alloggio durante il periodo di residenza nei nuovi centri culturali.

COME PARTECIPARE A BAGLIORE
Il bando di partecipazione è aperto a partire da oggi, giovedì 5 settembre, e si concluderà alle ore 12.00 di venerdì 4 ottobre — i vincitori di BAGLIORE saranno annunciati entro martedì 22 ottobre

I NUOVI CENTRI CULTURALI
I nuovi centri culturali che ospiteranno le residenze artistiche del programma di BAGLIORE sono: 

Le scrittrici e gli scrittori in residenza saranno chiamati a realizzare un testo riguardante la loro esperienza nei nuovi centri culturali — la raccolta di questi testi, infine, sarà curata e pubblicata in un libro edito da Il Saggiatore.

PERCHÉ ABBIAMO CREATO BAGLIORE
L’obiettivo di BAGLIORE è favorire la realizzazione di una serie di testi di narrativa, fiction, non-fiction, saggistica, poesia, fumettistica e narrativa illustrata con la finalità di:

  • far emergere un nuovo racconto unitario dei nuovi centri culturali e delle comunità, reti e organizzazioni che rappresentano — un ecosistema di produzione, consumo e riflessione culturale di cui nessuno si è occupato fino ad ora;
  • studiare ed approfondire i metodi e le dinamiche attraverso cui i nuovi centri culturali riescono a supportare la produzione culturale e l’attivazione di processi di coesione sociale;
  • favorire le competenze creative delle scrittrici e degli scrittori partecipanti con particolare attenzione alla capacità di ascolto, lettura e interpretazione di fenomeni territoriali e all’interazione con editori e piattaforme di pubblicazione attraverso la convergenza conclusiva nel libro curato da Il Saggiatore.

IL CONTESTO
Viviamo in una crisi culturale permanente che è incapace di offrire visioni e opportunità. La via d’uscita passa attraverso la valorizzazione di una cultura collaborativa che nasce dal basso grazie allo sforzo di comunità disseminate sul territorio. È necessario un racconto corale che valorizzi e definisca queste comunità, reti e organizzazioni restituendo all’innovazione culturale sul territorio la sua giusta visibilità e importanza, con particolare attenzione ai luoghi in cui queste pratiche vengono concepite e sviluppate.

Noi di cheFare chiamiamo questi luoghi nuovi centri culturali, spazi popolati da  comunità, reti e organizzazioni culturali nate in risposta alla crisi economica del 2008. I nuovi centri culturali sono makerspace, biblioteche sperimentali, spazi rigenerati, community hub, residenze d’artista e Fablab — sono spazi funzionali ma allo stesso tempo luoghi che fanno molto di più di ciò che li definisce.

DOMANDE FREQUENTI (F.A.Q.)
BAGLIORE è un programma di residenze artistiche a cui è possibile accedere attraverso un bando di partecipazione. Tutte le informazioni sono disponibili all’interno del bando di partecipazione, ma abbiamo creato una serie di F.A.Q. in continuo aggiornamento. Per ogni domanda, possiamo essere contattati all’indirizzo email: posta@che-fare.com.

  • Cosa si intende per scrittrice e scrittore ‘di età non superiore ai 35 anni’?
    Come indicato all’art. 6 del bando, con il termine scrittrice e scrittore di età non superiore ai 35 anni si intendono quelle persone che non abbiano ancora compiuto 36 anni il 05.04.2019.
  • Una scrittrice o scrittore che compirà 36 anni dopo il 05.04.2019, è considerato under 35?
    Si.
  • Una scrittrice o scrittore che compirà 36 anni il 05.04.2019, è considerato under 35?
    No.
  • Possono candidarsi le scrittrici e scrittori di nazionalità non italiana?
    Sì, purché residenti in Italia. Come previsto all’art. 6 dei bandi, è ammesso il coinvolgimento di scrittrici o scrittori di età non superiore ai 35 anni e residenti in Italia, inclusi i soggetti di nazionalità non italiana, purché residenti in Italia.
  • È possibile proporre la realizzazione di un’opera a fumetti per la realizzazione di testi relativi al soggiorno presso uno dei 6 nuovi centri culturali?
    Si.
  • È possibile proporre illustrazioni o narrativa illustrata per la realizzazione di testi relativi al soggiorno presso uno dei 6 nuovi centri culturali?
    Si.
  • È possibile avere una lista delle domande del modulo di candidatura? Mi è più comodo scrivere offline e poi copiare e incollare le risposte nel modulo.
    Certo, eccole.
  • La mia residenza legale è San Marino. Posso partecipare?
    I bandi del programma “Per Chi Crea” finanziano progetti incentrati su scrittori e scrittrici under 35 residenti in Italia. Particolare però è il caso di San Marino, in virtù delle relazioni con il nostro Paese, che hanno portato alla Convenzione di amicizia e buon vicinato, resa esecutiva con legge 6.6.1939, n. 1320, e tuttora valida. Tale Convenzione, prevede che i cittadini di ciascuno dei due Stati saranno ammessi, nel territorio dell’altro, all’esercizio di qualsiasi industria, commercio, professione o arte. Su tali basi, quindi, i territori sono equiparati, e, pertanto, è possibile la partecipazione ai bandi di soggetti con sede in San Marino.

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Ti piace cheFare?

Seguici su Facebook!

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Scopri i vincitori di BAGLIORE, il nostro programma di residenze artistiche nei nuovi centri culturali

23 Ottobre 2019

Oltre 450 scrittrici e scrittori si sono candidati per partecipare a BAGLIORE

8 Ottobre 2019

Chi è la persona giusta per raccontare Pollinaria a Civitella Casanova

20 Settembre 2019