Chi siamo

image_pdfimage_print

Siamo un’agenzia per
la trasformazione culturale

Insieme a comunità, organizzazioni e istituzioni creiamo le nuove forme di impatto culturale: sviluppiamo progetti, costruiamo strategie e guidiamo i dibattiti per trasformare l’esistente.

Nasciamo nel 2012 con il Premio cheFare, che nel corso di 3 edizioni ha stanziato 350.000 euro per 5 progetti selezionati. Oggi sviluppiamo progetti per la cultura in Italia e all’estero, da workshop a seminari, passando per iniziative di arte pubblica.

Guidiamo il dibattito sull’innovazione sociale con il nostro Almanacco, il magazine di cheFare che ogni giorno pubblica articoli originali da un gruppo selezionato di operatori culturali in Italia.

cheFare è un’associazione culturale non-profit fondata nel dicembre del 2014 da Tiziano Bonini, Marianna De Martin, Francesco Franceschi, Giacomo Giossi, Marco Liberatore, Bertram Niessen, Valeria Verdolini.

 

Team

Autori

Autori di cheFare

Abbiamo lavorato e lavoriamo con

ViaVai+ è un programma di scambio culturale tra il Cantoni Ticino e Vallese e la Regione Lombardia.

Labsus è un progetto che sostiene la certezza che le persone siano portatrici non solo di bisogni ma anche di capacità e che è possibile che queste capacità siano messe a disposizione della comunità per contribuire a dare soluzione, insieme con le amministrazioni pubbliche, ai problemi di interesse generale.

La Regione Lombardia sostiene e promuove la cultura nel suo territorio con progetti e finanziamenti.

Ateatro è un’Associazione Culturale, fondata da Mimma Gallina, Anna Maria Monteverdi e Oliviero Ponte di Pino, per la promozione della cultura teatrale.

Il programma di dottorato URBEUR-STUDI URBANI si pone come punto di riferimento d’eccellenza negli studi urbani e offre a studiosi, ricercatori e professionisti un piano di studio concepito sia per fornire un’ampia e approfondita preparazione teorica, sia per consentire di sviluppare specifiche aree di competenza.

Polo del ‘900 è un centro culturale aperto alla cittadinanza e rivolto soprattutto alle giovani generazioni e ai nuovi cittadini

Santeria è uno spazio in cui cultura e arte sono elementi fondanti, e non solo accessori, dell’attività commerciale

Il Museo arte Gallarate (noto anche con l’acronimo di MAGA), già conosciuto dal 1966 come Civica Galleria d’Arte Moderna di Gallarate, è gestito dal 2009 dalla Fondazione Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Silvio Zanella che vede come soci fondatori il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Comune di Gallarate, e come partner istituzionali Regione Lombardia e Provincia di Varese.

In seguito alle acquisizioni del Premio Nazionale Arti Visive Città di Gallarate istituito nel 1949 e attivo ancora oggi, conserva più di 5.500 opere tra dipinti, sculture, installazioni, libri d’artista, fotografie, oggetti di design e opere di grafica che offrono ai visitatori un ricco e articolato panorama dei principali orientamenti artistici dalla metà del Novecento ai giorni nostri, con aperture sulle ricerche contemporanee internazionali.

 

Canton Vallese è un cantone del sud della Svizzera.

BASE è un progetto di contaminazione culturale tra arti, imprese, tecnologia e innovazione sociale