Almanacco > Dal web
18 Marzo 2019

L’artista italiano che ha fatto un murales di 300 metri con lo smog di Nuova Delhi

Occupa 300 metri di parete, è stato realizzato per la quinta tappa di Climate Art Project – progetto di Andreco su arte, scienza e ambiente -, rappresenta l’inquinamento ed è fatto proprio di smog.

Andreco è l’artista che tra tante altre cose ha vinto, insieme a De Gayardon Bureau e Paride Piccinini, il premio ‘Idee per gli jazzi’.

Il murales realizzato dall’artista italiano a Nuova Dehli, città notoriamente inquinatissima, è un’opera di data visualization basata sui dati sull’inquinamento atmosferico e sulle soluzioni agli impatti antropici basate su procedimenti naturali.

Alla realizzazione del murales sono seguiti una performance collettiva che ha coinvolto la comunità locale e un talk sul cambiamento climatico e i problemi ambientali della zona.

Clicca su ‘Vai alla fonte’ per vedere la fotogallery.

Leggi anche Cultura è abitare la lentezza di Bertram Niessen

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Ti piace cheFare?

Seguici su Facebook!

Questo articolo appartiene a:

Percorsi > Innovazione sociale

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Diario di un festival: Nuove Pratiche Fest, il senso di un percorso sempre aperto

Gli appunti di ‘Traiettorie’, il tavolo di discussione sui finanziamenti alla cultura di cheFare

29 Luglio 2019

La Scuola d’Arte Cinematografica Gian Maria Volonté raccontata da Daniele Vicari

25 Luglio 2019