Almanacco > Dal web
4 Maggio 2018

Milano: 1 milione di € per il bando alle periferie 2018

Bando alle Periferie 2018 del Comune di Milano

È aperta la seconda edizione del Bando alle Periferie, con cui il Comune di Milano sostiene percorsi locali di attivazione a favore dei quartieri della città.

Il nuovo bando si basa anche sugli esiti della prima edizione  e mette in campo il doppio delle risorse dell’anno scorso: la dotazione finanziaria complessiva è di 1 milione di euro e si possono proporre interventi di rigenerazione urbana in ogni area della città.  Le zone di di Adriano Padova Rizzoli; Corvetto Chiaravalle Porto di Mare; Giambellino Lorenteggio; QT8 Gallaratese e Niguarda Bovisa sono quelle identificate dal Comune di Milano per la progettazione di interventi coerenti con le iniziative che l’Amministrazione sta già portando avanti.

La deadline per partecipare è il 1 giugno 2018, i progetti devono terminare entro 10 mesi dalla comunicazione dell’assegnazione di contributo ed è necessaria una quota di co-finanziamento a carico dei proponenti non inferiore al 10%.

Il budget complessivo di 1 milione di € sarà dedicato sia a interventi pensati sulle esigenze di un singolo quartiere sia per favorire la costruzione di progetti e reti su scala sovra locale.

Possono partecipare enti no-profit, senza scopo di lucro la cui condizione risulti dall’atto costitutivo (Istituzioni Sociali Private, Enti, Associazioni, Cooperative, Fondazioni, Associazioni di Promozione Sociale, Associazioni culturali, Imprese sociali, ecc.).

Le città, anche Milano, sono luoghi che crescono, si sviluppano e si rafforzano proprio a partire dalla loro capacità di accoglienza, di ospitalità e di apertura. Questi caratteri sono sollecitati e messi al lavoro quanto più un luogo si presenta come attrattivo ed interessante; non solo per chi già lo abita ma anche per chi, proprio a partire dalla sua forza, vorrebbe abitarlo. Rispetto a territori meno densi ed abitati, la complessità urbana porta con sé una molteplicità di possibilità e di spazi di opportunità, ma anche contraddizioni e tensioni: economie, società, culture e religioni convivono negli stessi spazi generando nuova ricchezza ma anche conflitto. Riuscire a governare questa pluralità di vita significa rendere Milano più forte e dinamica e meno diseguale, lavorando sulla qualità dei luoghi e delle strutture e sulla articolazione dei servizi e delle funzioni per la collettività e le persone.

Per tutte le informazioni e per scaricare il bando clicca sul pulsante ‘Vai alla fonte’


Foto: ©gianfulgenzio 

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Ti piace cheFare?

Seguici su Facebook!

Questo articolo appartiene a:

Percorsi > Rigenerazione urbana

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Quando l’innovazione sociale riprogetta l’azione del pubblico

23 Ottobre 2019

Architetti, sociologi e urbanisti: la comunità di Rigeneratori del master U-Rise

ritratto di brice coniglio, fondatore e ideatore di viadellafucina16

Che cos’è viadellafucina16

10 Luglio 2019