Almanacco > Dal web
9 Maggio 2019

Prova il nuovo motore di ricerca Creative Commons con più di 300.000.000 di immagini libere

Il nuovo motore di ricerca Creative Commons ha finito il beta-test. Raggiunge più di 300.000.000 di immagini libere e rende più facile l’attribuzione.

CC Search cerca le immagini attraverso 19 collectioni estratte da open API e dal dataset Common Crawl, che comprende opere d’arte e cultura dalle collezioni digitali dei musei (Metropolitan, Cleveland Museum of Art), grafiche e altri lavori da piattaforme come Behance e DeviantArt, fotografie da Flickr, e un primo set di grafiche in 3D in CC da Thingiverse.

Buone ricerche!

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Ti piace cheFare?

Seguici su Facebook!

Questo articolo appartiene a:

Percorsi > Diritti Digitali

Potrebbero interessarti anche questi articoli

macchine vedono occhio macchina arcagni

‘Le macchine vedono’: ecco cosa significa davvero quest’affermazione

24 Maggio 2019
ippolita-nuovimodi-chefare-stramonio2

Che cos’è Ippolita

14 Maggio 2019
civicwise daniele bucci chefare

Che cos’è CivicWise

9 Maggio 2019