Almanacco > Dal web
17 Settembre 2019

Cosa non va nelle linee guida sulla valutazione d’impatto sociale

Riportiamo i primi paragrafi dell’articolo Cosa non va nelle linee guida sulla valutazione d’impatto sociale, scritto da Federico Mente per Vita.it. Per leggere tutto l’articolo clicca su ‘Vai alla fonte’.


Dopo aver letto le linee guida per la realizzazione di sistemi di valutazione dell’impatto sociale delle attività svolte dagli enti del Terzo settore, confesso di aver provato un senso di insoddisfazione, come in presenza di una scenografia, priva di pathos, che si interrompe lasciando allo spettatore più interrogativi che certezze.

Credo che questa sensazione sia dovuta all’aver fatto attivamente parte del gruppo di lavoro, istituito dall’allora Sottosegretario Bobba ed affidato all’autorevole guida del Professor Zamagni, con il mandato di supportare, attraverso feedback e scambi di pratiche, lo sforzo del Legislatore. In tal senso, la scelta di creare un panel di esperti che potessero supportare il Ministero del Lavoro nella redazione di un testo così complesso fu assolutamente condivisibile.

Il gruppo di lavoro assunse, sin da subito, un assetto multistakeholder, cercando di rappresentare non solo il pluralismo delle idee, ma anche la difformità di pratiche ed esperienze legate alla valutazione degli impatti.

[…]

Come altri provvedimenti legati alla riforma, le linee guida sparirono dal radar per riappare ieri come un fulmine a ciel sereno in Gazzetta Ufficiale. Attenendoci pedissequamente al concetto di “linee guida”, ci aspetteremmo di trovarci dinnanzi ad strumento in grado di condurci, quanto meno di orientare la direzione verso cui andare.

A mio avviso, la “leggerezza” delle linee guida rappresenta a pieno la fragilità della visione che ha animato il Policy Maker nel disegnare lo strumento.

Clicca su ‘Vai alla fonte’ per continuare a leggere

A proposito di misurazioni, forse è ora di ripensare completamente il significato di ‘impatto sociale’.


L’immagine di copertina è di arielrobin e arriva da Pixabay.

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Ti piace cheFare?

Seguici su Facebook!

Questo articolo appartiene a:

Percorsi > Innovazione culturale

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Iconologie del tatuaggio: scritture del corpo e oscillazioni identitarie

8 Ottobre 2019

Street art e pubblicità: il diritto d’autore al tempo di Instagram

24 Settembre 2019

Chi è la persona giusta per raccontare Pollinaria a Civitella Casanova

20 Settembre 2019