Almanacco > Dal web
20 Giugno 2019

Esplora le 22.000 fotografie della Arab Image Foundation liberamente accessibili online

La Arab Image Foudation di Beirut è il pionieristico archivio non profit sulla fotografia mediorientale. Sulla sua piattaforma online, lanciata quest’anno in maggio, si possono guardare, scaricare e utilizzare a scopo non commerciale e senza modificarle, oltre 22.000 fotografie legate al mondo arabo e mediorientale.

Guarda tutti i contenuti liberi e gli archivi online segnalati da cheFare

La piattaforma è nata come strumento per stimolare la produzione artistica, la ricerca accademica e per aumentare il coinvolgimento del pubblico nei confronti della Fondazione, un’associazione indipendente che vuole dare forma a nuovi percorsi per la pratica fotografica e visuale.

Nel punto in cui creazione artistica, ricerca e archiviazione si incontrano, la fondazione si propone di interrogare e affrontare le complesse realtà sociali e politiche del presente.

La collezione della Arab Image Foundation conta oltre 500.000 documenti fotografici da Medio Oriente, Nord Africa e dalla diaspora araba, raccolte negli ultimi 20 anni grazie ad artisti, ricercatori e donazioni private.

Tutte le 22.000 immagini già digitalizzate sono liberamente accessibili e utilizzabili, ad alcune condizioni descritte molto chiaramente sul sito, che presto presenterà nuove funzioni e la possibilità di registrarsi per facilitare il download e la ricerca.


In copertina le fotografie (0284me00833 e 0284me00831, 0284me) dalla Medawar Family Collection, per gentile concessione della Arab Image Foundation di Beirut. Le immagini sono rilasciate sotto licenza Creative Commons CC BY-SA 4.0

 

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Ti piace cheFare?

Seguici su Facebook!

Questo articolo appartiene a:

Percorsi > Diritti Digitali

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Simone Robutti racconta a cheFare che cos'è la piattaforma per sviluppatori Gambe.ro

Che cos’è Gambe.ro

25 Giugno 2019

A Torpignattara c’è un’intelligenza artificiale di quartiere — si chiama IAQOS

macchine vedono occhio macchina arcagni

‘Le macchine vedono’: ecco cosa significa davvero quest’affermazione

24 Maggio 2019