Almanacco > Dal web
13 Marzo 2017

Come cambia la cultura. Parola a Bertram Niessen

La strada di cheFare è iniziata con un bando all’alba del 2012: un premio da 100mila euro per il miglior progetto d’innovazione sociale a base culturale. All’epoca il bando era soprattutto uno strumento per far emergere delle realtà che credevamo, speravamo esistessero: organizzazioni che stavano cercando delle risposte nuove e diverse ai limiti della produzione culturale imposti dal restringimento rapido e brutale delle risorse pubbliche. In particolare, ci interessavano quelle pratiche che collegassero la cultura alla coesione sociale, allo sviluppo di comunità e alla sostenibilità economica.

Questo per diversi motivi. Innanzitutto perché eravamo stufi della cultura autoreferenziale pensata dalle élite per le élite, arroccata in torri d’avorio sempre più piccole e sgretolate. Poi perché eravamo convinti che ci fosse la necessità di ragionare in un’ottica “politica”, intesa nel suo senso più ampio, per provare a elaborare collettivamente risposte alla mancanza di letture della velocità vertiginosa delle trasformazioni in corso. E infine perché volevamo esplorare nuove forme di finanziamento per le attività culturali, non in sostituzione ma come affiancamento alle politiche, imprescindibili, di sostegno pubblico.

In questi quattro anni sono successe moltissime cose. Il progetto è cresciuto così tanto (3 edizioni, 1.800 progetti raccolti e oltre 180.000 voti nelle fasi di votazione online) che nel 2014 siamo divenuti una realtà completamente autonoma da doppiozero, il sito di critica culturale che aveva inizialmente prodotto il premio. Siamo andati molto oltre il bando, verso l’assemblaggio di una piattaforma nazionale per mettere in connessione organizzazioni culturali che operano dal basso: centri culturali indipendenti, progetti artistici itineranti e “fuori contesto”, piattaforme di finanziamento alternativo, format didattici alternativi, start up tecnologiche che lavorano con i musei.

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Ti piace cheFare?

Seguici su Facebook!

Questo articolo appartiene a:

Progetti > La cultura in trasformazione. Il libro

Potrebbero interessarti anche questi articoli

l'unità

L’Unità accelerazionista? Fare informazione (e) politica oggi

cultura Roberto Casati

La cultura e il suo valore

20 Ottobre 2016
cultura

La cultura in trasformazione. Il libro di cheFare

5 Ottobre 2016