Almanacco > Dal web
21 Marzo 2018

Legge del 2%: un libro e un sito web sull’arte pubblica in Italia. Ecco 11 interventi

Palazzo di Giustizia di Venezia con Botto e Bruno e quello di Pescara con Cucchi, Spalletti e Pistoletto. Sono esempi di arte pubblica realizzata negli ultimi 20 anni in Italia grazie alla legge del 2%. Un libro e un sito web a cura di DGAAP le censiscono

Nel 1949 – in piena ricostruzione post-bellica – viene emanata la Legge 717/49 (meglio conosciuta come “Legge del 2%”) che imponeva alle Amministrazioni (Stato, Regioni e, in generale, tutti gli Enti pubblici) di destinare una percentuale dell’importo dei lavori, massimo il due per cento, per opere d’arte da collocare nel nuovo edificio. Questo ha condotto, negli anni, alla realizzazione di opere d’arte pubblica collocate in diversi contesti della vita sociale e collettiva: scuole, tribunali, carceri, università, musei. Tra i suoi compiti istituzionali, la Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane (DGAAP) ha proprio quello di ‘vigilare’ sull’applicazione di questa legge, sia per promuoverne e facilitarne l’attuazione che per qualificare gli interventi che raccoglie dal 2015 su una piattaforma web per l’identificazione di tutte le opere pubbliche realizzate a partire dal 1949 sul territorio nazionale, grazie appunto alla legge del 2%. Ora la storia di questa norma, indagata nei suoi aspetti giuridici e storico-artistici, è raccontata nel volume in uscita 2% / 717 / 1949. La legge del 2% e l’arte negli spazi pubblici, pubblicato da CURA.BOOKS e curato dalla DGAAP. Il tutto attraverso il contributo dei saggi di diversi autori come Maria Grazia Messina (Lo stile 2%), Alessandra Donati (Percento per l’arte: evoluzione della disciplina in Europa e nel mondo) e Fabio De Chirico (Un nuovo ruolo per l’arte pubblica. Le linee guida della legge del 2%), e un ricco apparato di schede critiche e materiali iconografici. Il volume si conclude con una serie di schede dettagliate relative ad alcune delle opere più significative realizzate negli ultimi due decenni da artisti sia affermati sia appartenenti alle più giovani generazioni: Davide Rivalta, Enzo Cucchi, Michelangelo Pistoletto, Ettore Spalletti, Massimo Grimaldi, Maurizio Mochetti, Perino & Vele, Arthur Duff, Nathalie Junod Ponsard, Bianco-Valente, Botto e Bruno. Eccole nel dettaglio.

Foto: la Venere degli stracci di Pistoletto, Flickr

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Ti piace cheFare?

Seguici su Facebook!

Potrebbero interessarti anche questi articoli

ritratto di brice coniglio, fondatore e ideatore di viadellafucina16

Che cos’è viadellafucina16

10 Luglio 2019
Edoardo Montenegro, Betwyll

Che cos’è Betwyll

2 Luglio 2019
Francesco Mannini presidente delle Officine Culturali di Catania

Che cosa sono le Officine Culturali

11 Giugno 2019