Almanacco > Dal web
19 Dicembre 2017

Marco Cavallo è passato da Adriano. Il ritratto di Antonino Costa

Io e Marco Cavallo siamo coetanei. Quando andai a trovarlo nel quartiere Adriano a Milano, presso la Casa della carità, nel vederlo per la prima volta mi fece un certo piacere, come dire una simpatia immediata, forse per l’età in comune o per il suo aspetto fiero e giocoso di macchina teatrale viva; per ciò che era stato nell’anno 1973 e per le sue imprese più recenti condotte sempre nella sua irreprensibile livrea azzurra.

La piccola cerimonia di benvenuto per il suo arrivo era già trascorsa; qualcuno degli ospiti della casa lo stava osservando, lo contemplava da una certa distanza.

Ora attorno a lui c’erano quattro mocciosi che si facevano una guerra d’acqua abbastanza cruenta, che presto sfociò in riferimenti a chi li aveva generati. Credo comunque giocassero. Seppi mantenere un certo distacco da loro per non finire arruciato mentre fotografavo il cavallo.

(per vedere le fotografie e leggere l’articolo originale clicca sul pulsante azzurro ‘Vai all’articolo’)

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Ti piace cheFare?

Seguici su Facebook!

Potrebbero interessarti anche questi articoli

arte, adriano

400.000 punti per Milano: arte partecipata al quartiere Adriano

Adriano, Civic Media Art

Adottare uno striscione al quartiere Adriano di Milano

13 Aprile 2018

Le storie e l’ironia del quartiere Adriano in 45 striscioni