Almanacco > Dal web
9 Febbraio 2018

Maurizio Cilli. Senza casa, senza cosa? Il progetto homeless

Senza fissa dimora talvolta per scelta, ma più spesso per necessità: è un fenomeno in crescita in tutte le aree metropolitane del mondo, che non andrebbe considerato come un’emergenza, bensì con l’ottica di una trasformazione strutturale di parte della nostra società.

Lo afferma Maurizio Cilli, torinese, architetto, urbanista, artista, curatore di arte pubblica, ricercatore e progettista sperimentale con la Fondazione Giulio Einaudi.

Il fenomeno degli homeless: emergenza metropolitana o sintomo di una profonda trasformazione della nostra società in atto?
La premessa del mio lavoro su questo tema è stata che ho provato un po’ a scardinare la visione di chi vive le realtà urbane in una condizione che pone il ruolo della casa al centro della cellula che intorno all’uomo genera famiglia, permanenza, stabilità.

Credo che le generazioni nuove avranno un rapporto con le città molto più fluido del nostro e quindi la casa, nonostante in Italia e in gran parte dell’Europa mediterranea ci sia ancora una fortissima incidenza del valore simbolico ed economico della casa, credo che questo andrà man mano cambiando. Lo leggiamo anche dalla tenuta del mercato immobiliare, nonostante la bolla speculativa degli ultimi anni. In conclamata crisi, sia le banche che le fondazioni bancarie continuano a pensare che la casa sia sempre il bene rifugio per molta parte degli europei. In società un po’ più evolute della nostra, come nel Nord Europa, questo sta già cambiando, nel senso che al centro del proprio stabile progetto di vita non c’è la scelta di una casa sempre o di una città per sempre. Il lavoro tende a frammentare le esperienze professionali e questo pone delle questioni piuttosto interessanti sul fatto che in futuro molto probabilmente si tenderà a cambiare molto spesso la scena della nostra vita.


Foto: Valentina Locatelli – Unsplash

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Ti piace cheFare?

Seguici su Facebook!

Questo articolo appartiene a:

Percorsi > Rigenerazione urbana

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Architetti, sociologi e urbanisti: la comunità di Rigeneratori del master U-Rise

ritratto di brice coniglio, fondatore e ideatore di viadellafucina16

Che cos’è viadellafucina16

10 Luglio 2019

Abbiamo bisogno di un piano contro la desertificazione dei centri storici