Almanacco > Dal web
15 Febbraio 2019

Il The New York Times fa 700 milioni di ricavi solo con il digitale: ecco come ha fatto

Riportiamo qui di seguito i primi paragrafi dell’articolo di Riccardo Barlaam per il Sole 24 Ore. Per leggerlo tutto, clicca su ‘Vai alla fonte’.

NEW YORK – Internet ha travolto la carta stampata e il giornalismo tradizionale. I giornali, anche quelli meglio posizionati in termini di diffusione, in tutti i paesi occidentali, da una quindicina di anni, sono costretti a rincorrere la tecnologia e a ridisegnare il loro modello di business. Le edicole chiudono. I giornali di carta è sempre più complicato trovarli. Tutti ormai siamo immersi in un piccolo video, inseguiti da un flusso continuo di notizie sul web. Per evitare il declino, in questo nuovo panorama mediatico, il giornalismo di qualità è costretto a trasformarsi. Qualcuno dei grandi gruppi editoriali è già riuscito a invertire la rotta e a riportare i bilanci societari in nero, dopo anni di tagli e ristrutturazioni. E’ ripartito. Ha ripreso a crescere e a investire. Una buona notizia per gli editori e per i giornalisti è arrivata questa settimana dal New York Times.

709 milioni di ricavi dal digitale
Nel 2018 il Nyt ha generato 709 milioni di dollari di ricavi solo dal digitale. Più di 3,3 milioni di persone pagano ogni anno per avere accesso ai prodotti digitali del grande giornale americano, dalle notizie ai cruciverba fino alle app sul food. La crescita del numero degli abbonati digitali è stata del 27% rispetto al 2017. “Non commettere errori, questo è l’unico modo per proteggere le nostre ambizioni giornalistiche. Non fare nulla o essere timidi nell’immaginare il futuro significherebbe rimanere indietro”, scriveva qualche anno fa Dean Baquet, il primo direttore afroamericano del Times ai giornalisti, all’inizio del piano di rilancio al 2020. Una frase che è rimasta attaccata sui muri della redazione.

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Ti piace cheFare?

Seguici su Facebook!

Questo articolo appartiene a:

Percorsi > Le nuove forme del lavoro

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Francesco Mannini presidente delle Officine Culturali di Catania

Che cosa sono le Officine Culturali

11 Giugno 2019
Costa, lavoro, consulenza

Cosa fa tutto il giorno un associato di McKinsey e perché lo fa

22 Maggio 2019

Che cos’è Kilowatt

21 Maggio 2019