Almanacco > Dal web
13 Febbraio 2020

Partecipa al bando di residenza per artisti Torino Social Impact Art Award di Artissima

Artissima – unica fiera italiana esclusivamente dedicata all’arte contemporanea – prosegue in questi mesi la sua attività di ricerca per presentare a Torino a novembre una proposta espositiva di alto livello e al contempo concretizza la produzione di progetti speciali in collaborazione con i propri partner, rafforzando la propria identità culturale e affermandosi come incubatore progettuale – Artissima Studio – capace di vivere 365 giorni all’anno.

Fra i progetti presentati in occasione della scorsa edizione di Artissima figura anche il Torino Social Impact Art Award, che in questi giorni ha lanciato il suo bando.

Il premio si rivolge a giovani che vivono in Italia, che hanno una formazione nel mondo dell’arte contemporanea e un background multiculturale e migratorio e offre loro l’opportunità di esporre il proprio lavoro su un palcoscenico di rilevanza internazionale oltre che nazionale.

  • Deadline: 11 Marzo 2020
  • A chi si rivolge: Artisti che vivono in Italia, con un background multiculturale e migratorio, riconoscendo l’importanza del fenomeno migratorio nel plasmare la società del futuro; che frequentano o hanno frequentato l’Accademia di Belle Arti o Università in Italia e\o all’estero oppure che abbiano presentato la propria ricerca e il proprio lavoro in festival, in mostre in gallerie o in istituzioni italiane o estere e che intendono sviluppare il proprio percorso a partire dall’arte contemporanea; che hanno un’età compresa tra i 21 e i 35 anni; che hanno la possibilità di frequentare interamente il programma di residenza della durata di un mese a Torino (aprile 2020); che intendono creare un’opera attraverso le immagini in movimento.
  • Cosa si vince: Un finanziamento di 3.000,00€ e la partecipazione alla residenza d’artista a Torino
  • Come candidarsi: Spedire gli allegati a info@artissima.it (curriculum vitae, portfolio, lettera motivazione e breve testo di risposta al tema)

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Ti piace cheFare?

Seguici su Facebook!

Potrebbero interessarti anche questi articoli

digitale

L’Agenda Digitale Italiana e l’arte

Matera

Matera città contemporanea tra utopia e partecipazione

8 Settembre 2016

Chiamare le cose con il proprio nome: intervista a Luigi Ferrajoli

7 Marzo 2019