Almanacco > Dal web
1 Febbraio 2019

Ecco perché la riapertura del Public Domain è davvero importante

Nel 2019 centinaia di opere pubblicate nel 1923 sono entrate nel dominio pubblico.  Da Creative Commons a Internet Archive, ecco perché è un fatto importante.

SAN FRANCISCO — Molta gente all’Internet Archive, in una chiesa sconsacrata a San Francisco, Sunset District, aveva voglia di festeggiare. C’erano uomini in abiti rétro e cappello di paglia e donne coi cappelli a fiori. Insieme al tè, al caffè e ai salatini Chex mix c’erano grandi barattoli pieni di burro di arachidi Reese.

Le cibarie erano state scelte per l’anno in cui sono state messe sul mercato: il 1923. Perché da gennaio tutte le opere pubblicate nel 1923 sono diventate libere da diritti. Migliaia di immagini, libri, opere teatrali, film e spartiti potrenno essere consultati, scaricati e modificati da chiunque per qualsiasi uso.

Per continuare a leggere l’articolo originale in inglese clicca su ‘Vai alla fonte’

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Ti piace cheFare?

Seguici su Facebook!

Questo articolo appartiene a:

Percorsi > Archivi Open e free contents

Potrebbero interessarti anche questi articoli

intervista-codogno-wikimedia-nuovimodi-chefare

Che cos’è Wikimedia Italia

26 Marzo 2019
cheFare è una piattaforma per la trasformazione culturale

È online il “bilancio sociale” di cheFare

23 Ottobre 2018