Almanacco > Dal web
13 Novembre 2018

Vado a vivere in montagna, il nuovo sportello per l’imprenditoria nelle alte terre del Piemonte

C’era una volta un giovane professionista che viveva in città, ma con un sogno nel cassetto: andare a vivere in montagna e iniziare lì un’attività. Tutti i suoi amici gli dicevano che non era il momento adatto, che le comunità montane sono “roba da vecchi” e che avrebbe perso tutti i suoi risparmi.

Per fortuna gli amici non sempre hanno ragione.

All’interno del progetto InovAree nasce “Vado a vivere in montagna”, uno sportello che mette in contatto chi vuole creare un progetto di impresa nelle alte terre piemontesi ed enti esperti di microcredito e finanza etica.

In Piemonte, il 40% del territorio è montano e la gran parte di queste zone presentano caratteristiche ottimali per lo sviluppo di attività imprenditoriali innovative, ma è anche spopolato e non valorizzato. Dati confermati durante il primo workshop condotto l’11 novembre 2017 e che ha coinvolto diversi stakeholder: imprese di successo attive nelle aree interne, fondazioni bancarie, enti di microcredito e di finanza etica. Le testimonianze portate hanno confermato come le aree interne e montane del Piemonte costituiscano una porzione molto importante del territorio regionale e sono luoghi di elezione per numerose attività imprenditoriali.

InnovAre, promosso da Accademia Alte Terre, Collegio Carlo Alberto, Uncem, e SocialFare – Centro per l’Innovazione Sociale, intende proprio favorire lo sviluppo delle aree montane piemontesi mettendo in contatto chi sogna di vivere e lavorare in montagna e chi può fornire consulenza e strumenti per esaudirlo, eliminando i fattori che tendono a dissuadere che vuole abbandonare la città e cambiare vita.

La newsletter di cheFare

Le attività e gli articoli di cheFare nella tua mail

Ti piace cheFare?

Seguici su Facebook!

Questo articolo appartiene a:

Percorsi > Rigenerazione urbana

Potrebbero interessarti anche questi articoli

La complessità frattale dei Cantieri culturali alla Zisa di Palermo

16 Gennaio 2019

Rosarno, tra lettura e cura del territorio

15 Gennaio 2019
niessen-intervista-riccardo-arena

Il silenzio necessario dell’artista nomade Riccardo Arena

11 Gennaio 2019