Maurizio Cilli propone una lista sulla città contemporanea, privata, intima e autoriale. Un movimento dettato da urgenze sentimentali e raccordi intellettuali, una bibliografia utile e inutile al tempo stesso, ironica, giocosa e indagatrice. La prima di una serie con cui cheFare prova a raccontare attraverso "liste emotive" il contemporaneo e la sua innovazione.

La città contemporanea in 33 approssimazioni