Open Call per un laboratorio di mediazione culturale e museale per rifugiati e migranti

Scarica come pdf

Scarica l'articolo in PDF.

Per scaricare l’articolo in PDF bisogna essere iscritti alla newsletter di cheFare, completando il campo qui sotto l’iscrizione è automatica.

Inserisci i dati richiesti anche se sei già iscritto e usa un indirizzo email corretto e funzionante: ti manderemo una mail con il link per scaricare il PDF.


Se inserisci il tuo indirizzo mail riceverai la nostra newsletter.

image_pdfimage_print

PalazzoGrassi-Punta della dogana organizza anche quest’anno un laboratorio di mediazione culturale museale rivolto a richiedenti asilo e migranti del territorio.

La mediazione culturale in museo costruisce un dialogo tra opere esposte e visitatori; attraverso il workshop i partecipanti acquisiranno competenze in questo ambito.

Il workshop si struttura in tre fasi:
→ Formazione: cos’è la mediazione culturale museale, come si fa, qual è il suo scopo e la sua funzione, a chi si rivolge. Questa fase si svolgerà nelle sedie espositive e sarà condotta dai Servizi Educativi di Palazzo Grassi-Punta della Dogana insieme a due partecipanti della prima edizione del laboratorio.

→ Interpretazione personale: i partecipanti sono invitati a ideare in modo libero e personale contenuti sulle opere in mostra.

→ Presentazione finale: i partecipanti presentano al pubblico in mostra la loro personale interpretazione delle opere scelte.
Il workshop si svolgerà da ottobre 2020 a dicembre 2020, con un appuntamento settimanale da definire a seconda delle disponibilità dei partecipanti.

Le candidature devono pervenire esclusivamente compilando il seguente link, entro il 14 settembre 2020:

Le date verranno comunicate insieme agli esiti di questo bando entro fine settembre 2020.

→ È richiesta una buona padronanza dell’italiano (minimo livello A2).

Sono apprezzate la conoscenza della lingua inglese e francese.

→ È richiesto un curriculum vitae aggiornato, da caricare sul link di candidatura.

→ I candidati devono avere almeno 18 anni compiuti alla data di chiusura del bando.

Al termine del percorso i partecipanti riceveranno un attestato di partecipazione.

La partecipazione al workshop non è retribuita.

È invece previsto il rimborso delle spese di trasporto.

Per maggiori informazioni, scrivere a education@palazzograssi.it


Photo: Altri Sguardi 2019 a Palazzo Grassi. ph Matteo De Fina

Note

Clicca qui per leggere l’articolo completo