Economia della cultura

Quali sono le nuove forme di economia della cultura?
Con quali risorse si producono oggi articoli, libri, film, come si organizzano i festival e che effetti hanno sul territorio, come si lavora sulla comunicazione della cultura attraverso i musei e le istituzioni? Con quali risorse e a quali condizioni procede la ricerca? Quali sono i mezzi necessari perché una buona idea possa essere realizzata?
E quanti soldi produce la cultura nel suo insieme?

La produzione e la distribuzione della cultura, dall’intrattenimento alla ricerca, attraversano oggi trasformazioni profonde. Mentre spariscono le forme tradizionali di finanziamento nascono nuovi centri culturali, si pubblicano libri attraverso il crowdfunding e cresce l’attenzione intorno all’impresa culturale.

In questa sezione dell’Almanacco di cheFare raccogliamo riflessioni, dibattiti e approfondimenti su una varietà di temi ampia come ampio è il significato del termine cultura: dall’organizzazione delle università al management culturale, dalle esperienze e pratiche volte a conoscere i pubblici di musei, cinema e librerie, alle riflessioni intorno al concetto di impresa culturale; dal capitalismo delle piattaforme al paradosso dell’economia creativa.

Contributi

Inediti

Dobbiamo parlare del rapporto tra politica, economia e cultura, e non possiamo più rimandare

14 Febbraio 2019
wemake-zoe-romano-costantino-bongiorno-makerspace-milano-chefare

Che cos’è WeMake

12 Febbraio 2019

Contro l’engagement, cercasi audience disperatamente

12 Febbraio 2019

Ridare il controllo agli artisti: la blockchain e il futuro di ogni cosa

7 Febbraio 2019
macao

Che cos’è Macao

5 Febbraio 2019

Spazio chiama Terra: perché un editore diventa audiovisivo?