Economia della cultura

Quali sono le nuove forme di economia della cultura?
Con quali risorse si producono oggi articoli, libri, film, come si organizzano i festival e che effetti hanno sul territorio, come si lavora sulla comunicazione della cultura attraverso i musei e le istituzioni? Con quali risorse e a quali condizioni procede la ricerca? Quali sono i mezzi necessari perché una buona idea possa essere realizzata?
E quanti soldi produce la cultura nel suo insieme?

La produzione e la distribuzione della cultura, dall’intrattenimento alla ricerca, attraversano oggi trasformazioni profonde. Mentre spariscono le forme tradizionali di finanziamento nascono nuovi centri culturali, si pubblicano libri attraverso il crowdfunding e cresce l’attenzione intorno all’impresa culturale.

In questa sezione dell’Almanacco di cheFare raccogliamo riflessioni, dibattiti e approfondimenti su una varietà di temi ampia come ampio è il significato del termine cultura: dall’organizzazione delle università al management culturale, dalle esperienze e pratiche volte a conoscere i pubblici di musei, cinema e librerie, alle riflessioni intorno al concetto di impresa culturale; dal capitalismo delle piattaforme al paradosso dell’economia creativa.

Contributi

Inediti

ritratto di brice coniglio, fondatore e ideatore di viadellafucina16

Che cos’è viadellafucina16

10 Luglio 2019
Edoardo Montenegro, Betwyll

Che cos’è Betwyll

2 Luglio 2019
Francesco Mannini presidente delle Officine Culturali di Catania

Che cosa sono le Officine Culturali

11 Giugno 2019

Che cos’è Kilowatt

21 Maggio 2019
salone del libro polemica darcangelo chefare

Perché la polemica sul Salone del Libro allontana il pubblico della cultura

Che cos’è OpenDDB

23 Aprile 2019