Le nuove forme del lavoro

Che cos’è il lavoro oggi? Quali strade sono possibili per il lavoro del futuro? Esistono alternative al capitalismo cognitivo? Quali possibilità si aprono per l’istruzione, la ricerca e la formazione?

L’accelerazione tecnologica spinge l’evoluzione delle macchine a una velocità che supera la capacità umana di elaborare il cambiamento, mentre il lavoro si trasforma seguendone il ritmo.

La digitalizzazione permette la diffusione di esperimenti di economia collaborativa e offre metodi di produzione e distribuzione di contenuti su cui si basa l’ideazione di molti progetti di innovazione sociale, ma favorisce anche il rafforzarsi di quello che gli esperti di sharing economy chiamano “business delle piattaforme” o “capitalismo digitale”.

Nonostante la rapidità del cambiamento, gli scenari aperti dalla sharing economy, dall’automazione, dalla quantificabilità dei nostri gesti attraverso le tracce digitali, dall’apprendimento automatico e dai big data non sono indipendenti dalla responsabilità e dalle scelte umane.

Non perderti gli articoli di cheFare

Sull’almanacco di cheFare trovate articoli, approfondimenti e segnalazioni su una varietà di temi connessi alle nuove forme del lavoro come la jobless society e il welfare, ma anche il crowsourcing, il fundraising e i nuovi modi di fare comunicazione per l’arte e la cultura; potete leggere di data science, diritti dei lavoratori e diritti digitali come di startup e riforma del terzo settore.

Buona lettura!

 

 

Contributi

Inediti

Francesco Mannini presidente delle Officine Culturali di Catania

Che cosa sono le Officine Culturali

11 Giugno 2019
Costa, lavoro, consulenza

Cosa fa tutto il giorno un associato di McKinsey e perché lo fa

22 Maggio 2019

Che cos’è Kilowatt

21 Maggio 2019
ippolita-nuovimodi-chefare-stramonio2

Che cos’è Ippolita

14 Maggio 2019

Perché l’innovazione sociale non funziona?

9 Maggio 2019

Sette domande sull’apocalisse del lavoro culturale: Tiziano Bonini e Maria Elena Colombo

7 Maggio 2019