1

Ars Electronica sostiene e agisce per aumentare il sostegno agli artisti

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su Ars Eletronica. Clicca il pulsante in basso per leggere il testo completo.

La scadenza per il Prix Ars Electronica 2021 termina oggi. Il Prix, istituito 34 anni fa a Linz, è considerato la competizione più longeva e importante per la scena media art mondiale. Il prestigio e l’influenza del Prix Ars Electronica sono dovuti alla sua ampia portata, che gli permette di funzionare come una sorta di barometro di tendenza. Le migliaia di progetti presentati al Prix Ars Electronica ogni anno ci permettono di vedere cosa c’è nella mente degli artisti dei media di tutto il mondo. “La tendenza attuale è preoccupante”, afferma Gerfried Stocker, facendo il punto sulle voci di quest’anno. “C’è stato un netto calo di iscrizioni, e molte e-mail personali mostrano che gli artisti di tutto il mondo sono sotto pressione massiccia e semplicemente non hanno le opportunità di implementare o completare i loro progetti.” Musei che sono stati chiusi per mesi, festival che sono stati cancellati, residenze che sono state interrotte o annullate, e inadeguato aiuto-o nessuno a tutti i politici sono problemi in corso. “Questo sta avendo un effetto drammatico, non solo sugli artisti stessi, ma su tutti noi”, dice Gerfried Stocker. “Dopo tutto, non si tratta di decorare foyer o mostre di successo per il turismo di massa urbano, quello che ci minaccia è la perdita a lungo termine di una riflessione ponderata sul nostro sviluppo sociale.” È una prospettiva particolarmente triste in un periodo di grandi sconvolgimenti. “Nell’interesse di tutti, dobbiamo agire ora per garantire che il potenziale critico e innovativo dell’arte sia preservato”, chiede Stocker. “Aiutare gli artisti oggi significa aiutarci come società a progredire domani. Se non ce ne rendiamo conto, lo rimpiangeremo molto presto e per molto tempo