Civic Media Art

CIVIC MEDIA ART

Il progetto “Civic Media Art – Media Civici d’Artista” realizza due opere d’arte pubblica attraverso un percorso che coinvolge le comunità territoriali urbane in ottica civica e partecipativa all’interno di una progettazione internazionale.

L’operazione è progettata, curata e prodotta da cheFare con la direzione artistica dall’artista olandese Kevin Van Braak e il contributo letterario dello scrittore italiano Ivan Carozzi.

e partecipa alla creazione di una grande opera d’arte collettiva che resterà al quartiere!

La prima opera è un media civico d’artista “a cielo aperto” basato sulla raccolta e l’elaborazione di storie e voci degli abitanti del Quartiere Parco Adriano di Milano e il loro allestimento nelle strade del quartiere tramite 100 striscioni esposti sui balconi che si affacciano sulle strade.

La seconda opera consiste nella produzione di una serie di grandi pannelli/scultura di legno, dipinti insieme agli abitanti durante una session/performance di più giorni che coinvolgerà anche artisti, designer e musicisti provenienti da altre parti di Milano. I pannelli saranno poi esposti in luoghi chiave del Quartiere.

Kevin-Van-Braak Civic Media ArtKevin van BraakTra gli interpreti più interessanti dell’attuale scena internazionale di arte pubblica, si muove al confine tra installazioni, performance e scultura mettendo in discussione le logiche consolidate di fruizione e attraversamento degli spazi urbani.

Il percorso di Civic Media Art è iniziato nell’estate 2017 con le Studio Visits nei Paesi Bassi, durante le quali i curatori di cheFare hanno incontrato alcuni tra i principali artisti, designer, teorici e curatori olandesi fino a stabilire una collaborazione con Van Braak.

A partire dal settembre 2017, ecco le diverse tappe del processo:

a) Il Camp di Ottobre 2017
10 organizzazioni selezionate da cheFare e Fondazione Cariplo come le più innovative per la progettazione culturale negli spazi urbani hanno discusso criticamente alcuni concetti chiave dell’arte pubblica contemporanea: comunità, spazio pubblico e pubblici.

Il Camp si è svolto in 3 importanti istituzioni sociali del quartiere e ha ospitato interventi di diversi esperti di livello internazionale, rappresentanti della Fondazione Cariplo, artisti olandesi e del Console Generale del Regno dei Paesi Bassi a Milano.

Civic-Media-Art-Lab

Civic media Art, una giornata del Lab. Foto di Flavio Pescatori

b) Il Lab di novembre e dicembre 2017, in concomitanza con la residenza artistica di Kevin Van Braak, ha permesso la formalizzazione del concept delle due opere che saranno allestite nel quartiere a Febbraio e ad Aprile 2018.

Nel corso del Lab due eventi pubblici hanno riunito centinaia di abitanti di Quartiere Adriano e personaggi dei mondi dell’innovazione culturale e sociale di Milano permettendo il consolidarsi delle relazioni costruite precedentemente e la presentazione del progetto.

Gli eventi sono stati caratterizzati da un’ibridazione di stili, linguaggi e forme espressive, mescolando “alto” e “basso”: performance artistiche e ballo liscio, reading teatrali e orchestre di quartiere.

Civic Media Art Centro Anziani via Trasimeno

La pressentazione di Civic Media Art al centro Anziano di Via Trasimeno, MIlano. Foto di Stefania Donno

cheFare svolge quotidianamente nel Quartiere Adriano una serie di “Attività Territoriali” e “Azioni Digitali” per l’esplorazione, la mappatura, il contatto e il consolidamento delle reti con la società civile del quartiere.

Le “Redazioni Diffuse” e gli “Incontri di Quartiere” coinvolgono titolari di esercizi commerciali, avventori, micro-influencers di comunità ed utenti di decine di organizzazioni locali al fine di raccogliere storie, voci e visioni degli abitanti ad opera dello scrittore Ivan Carozzi.

“A Caccia di Balconi” prevede un’attività continua sul territorio per identificare i balconi e le finestre più adatte e interagire di persona con proprietari di casa, affittuari e amministratori di condominio.

“Azioni Digitali” è una linea di azioni nelle quali l’ecosistema dei profili sui social network del Quartiere verrà attivato attraverso strategie di micro-attivismo di comunità con 2 obiettivi: raccogliere risposte alle domande sul quartiere e identificare balconi disponibili per la realizzazione della prima opera.

Civic Media Art è un percorso internazionale di arte pubblica che si inscrive nel programma Lacittàintorno di Fondazione Cariplo, realizzato con il sostegno di quest’ultima, dell’Ambasciata e Consolato del Regno dei Paesi Bassi in Italia e del Mondriaan Fonds oltre a quello delle case editrici Bao Publishing, Il Saggiatore, Iperborea, Minimum Fax, NN Editore; del marchio di agricoltori biologici Alce Nero e dell’Istituto Italiano di Fotografia.

Stanno lavorando a Civic Media Art:
Kevin van Braak – artista e attivista culturale
Ivan Carozzi – scrittore
Lucrezia Cippitelli – curatrice (cheFare)
Bertram Niessen – curatore (cheFare)
Marilù Manta – project manager (cheFare)
Erika Sartori – responsabile di produzione (cheFare)

 

 

 

 

 

Tutti i contenuti legati al progetto

Inediti

Adriano, Civic Media Art

Adottare uno striscione al quartiere Adriano di Milano

13 aprile 2018

Le storie e l’ironia del quartiere Adriano in 45 striscioni

Adriano a Cielo Aperto durante il burian

adriano, costa

Scatti al quartiere Adriano

8 marzo 2018
daiano, adriano

Daiano all’Adriano: come un uccello su un ramo

9 febbraio 2018
periferie

Periferie e politiche pubbliche

2 febbraio 2018