Laboratorio Creativo: call per idee d’innovazione culturale tra Italia e Svizzera

C’è bisogno di cultura che travalichi i confini.

Per questo cheFare si è impegnata a lavorare a fianco dei Laboratori Creativi per costruire nuovi progetti culturali tra Italia e Svizzera. I Laboratori Creativi sono promossi da «Viavai+», un programma di cooperazione transfrontaliera tra il Cantone Ticino, il Cantone Vallese e la Regione Lombardia, col sostegno della Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia. I partner sono Fondazione Cariplo e Unioncamere Lombardia.

Negli ultimi anni sono cambiate molte cose per i mondi della cultura: sono nati nuovi bandi per il finanziamento di imprese culturali e di reti territoriali; sono emerse nuove professionalità e nuove competenze; si è trasformato il modo in cui si pensano e realizzano i progetti culturali. Sono emersi nuovi bisogni. E’ per questo che a cheFare ci stiamo interrogando su come aiutare le organizzazioni culturali a intraprendere sfide più impegnative, confrontandosi in modo più organico con la sostenibilità economica delle proprie iniziative e iniziando a pensarsi in un’ottica internazionale.

Possono partecipare imprese, istituzioni, associazioni ma anche liberi professionisti, proponendo idee progettuali che si assemblino in partenariati transfrontalieri dai quali nascano poi dei veri e propri progetti. Avere un partenariato già in tasca (applicare quindi con un’organizzazione italiana e una svizzera) potrebbe aiutare i partecipanti, ma non è obbligatorio; le collaborazioni possono nascere anche in un secondo momento.

Possono partecipare anche gli operatori culturali italiani con sede fuori dalla Lombardia purché si impegnino, nel caso in cui si aggiudichino il premio, a costituire una sede operativa in Lombardia entro la data di erogazione.

Ogni Proposta deve essere connotata, in tutto o in parte, dalle caratteristiche di Sostenibilità Economica, Vocazione Internazionale, Rapporto con i Destinatari.

Verranno selezionati un massimo di 8 partenariati tra Italia e Svizzera per un totale di 24 operatori culturali selezionati avranno accesso ad un camp nel quale si potranno confrontare con gli altri partecipanti, con il team di cheFare e con una rete di esperti.

Per ogni gruppo di partecipanti ci sarà un rimborso spese di 1.342 CHF (circa 1.160,00 Euro).

Fino a un massimo di 3 partenariati riceveranno 10.000 CHF (circa 8.600,00 Euro) per iniziare a sviluppare la propria idea.

Per partecipare c’è tempo dal 21/11/2017 al 16/2/18.

Se avete delle domande, potreste trovare le risposte qui.

Contributi