Contesto

Durerà due anni e affronterà temi diversi tra loro come le migrazioni, l’accessibilità, la diffusione del sapere e dell’ignoranza, i beni comuni e gli spazi di produzione culturale e tanti altri.
La progettazione culturale è di Valeria Verdolini e il progetto visuale è di Maddalena Fragnito.

Il programma di Rosetta si costruisce giorno dopo giorno insieme ai centri culturali indipendenti di Milano, alle istituzioni culturali tradizionali e a tutti i luoghi della produzione culturale innovativa che vogliono partecipare al progetto.

Analisi

L’obiettivo è raggiungere nuovi pubblici anche molto giovani attraverso il piacere e il desiderio che la cultura è capace da sempre di accendere.

Quindi cheFare?

Abbiamo definito Rosetta un «progetto culturale nomade» perché, come nel nomadismo, i due tratti principali di Rosetta sono lo spostamento e il tentativo di comprensione e comunicazione tra spazi e visioni differenti. Rosetta si assume l’onere di traduzioni imperfette, ma, si spera, originali.

I punti fermi del ciclo d’incontri sono 2:
– la volontà di comprendere insieme il presente senza banalizzarlo
– il dj set di Matteo Saltalamacchia che conclude ogni incontro.

Audience engagement e audience development nascono dalla qualità dei contenuti e dalla capacità di sviluppare un percorso insieme alle reti territoriali a cui gli spazi coinvolti dal progetto fanno riferimento.

Sulle pagine dell’Almanacco di cheFare troverete articoli, interviste e riflessioni intorno alle idee da cui è nato il progetto, ai suoi protagonisti intesi sia come persone che come spazi e ai singoli temi che Rosetta affronta di volta in volta nei suoi incontri.

Rosetta è un progetto ideato e promosso da Casa della Cultura di Milano e cheFare, realizzato con Fondazione Cariplo.

Per avere sempre tutte le informazioni sugli appuntamenti con Rosetta: segui il blog rosettamilano.it

Tutti i nostri progetti sono pensati per creare le nuove forme di impatto culturale e lo facciamo insieme a comunità, organizzazioni e istituzioni — se questo progetto ti è piaciuto e vorresti svilupparne uno simile, contattaci per email e parliamone.

Contenuti correlati