Vietato divertirsi: vita di un freelancer cognitivo